E-Mail: info@altaquotayoga.it

IMG_0604

frances

Vi sono punti sulla terra che per vari motivi possono trovarsi all’interno di potenti campi energetici positivi. Molto spesso tali luoghi acquisiscono delle frequenze vibratorie di livello elevato a seguito di influenze ed emanazioni prodotte da celebrazioni di particolari culti, o dalle impronte fluidiche lasciate da esseri particolarmente evoluti che hanno vissuto e agito in tali luoghi, quali i santi, saggi o yogi, oppure hanno avuto origine Sacre Apparizioni o fenomeni trascendentali.

Anche in Italia e in Europa troviamo diverse situazioni di questo tipo, e spesso in queste zone sono sorte chiese, templi, cappelle antiche; in passato si teneva maggiormente conto del livello energetico del luogo in cui si andava a costruire un centro di culto.

 

SULLE ORME DI S.FRANCESCO (città di Assisi e monte verna)

santuarioaverna

assisi altaqyoga

San Francesco ha lasciato numerose testimonianze della propria vita in diversi località e regioni d’Italia, che sono diventati centri di culto e che ancora oggi trasudano ed esprimono un alone energetico che sfugge ai sensi fisici , ma alimenta e nutre la parte più profonda del nostro essere. Visitare questi luoghi e non accorgersi della dimensione mistica di cui si partecipa è molto difficile , soprattutto per coloro che, attraverso la ricerca interiore, hanno affinato un certo tipo di sensibilità Comunque, per tutti, è importante avvicinarsi a questi contesti con un atteggiamento appropriato: di silenzio interiore, umiltà e rispetto.

sanruffino altaquyogaIn passato abbiamo soggiornato presso località che hanno avuto il privilegio di essere testimoni circa 800 anni fa, di eventi importanti legati alla vita di questo straordinario santo; nel corso della storia, per ricordarli, sono sorte chiese, conventi, centri di culto che nel tempo si sono ingranditi per poter ospitare le persone interessate. Un luogo che ricordiamo per la sua magica suggestione è certamente il santuario dell’ Verna, immerso completamente nella natura delle foreste Casentinesi, dove le pietre degli edifici si fondono con la roccia naturale in uno stile architettonico immutato e fedele alle prime costruzioni del 1200.

sassospico

In questi boschi San Francesco era solito rimanere per lunghi periodi in eremitaggio, dormendo e pregando al riparo di rocce e caverne che sono ancora conservate; in una di queste, appunto, è stato trafitto dal fuoco sacro che gli ha procurato le stigmate. Egli, tra quelle rocce, è stato consacrato “dal Cielo” a imitazione del Cristo. In questo luogo è sorto un monastero che trasuda storia e spiritualità. Vi sono locali adibiti a foresteria per cui, è possibile soggiornare per periodi di tempo, in questo ambiente immerso nei boschi delle foreste casentinesi. Per raggiungerlo si deve percorrere la superstrada E45, da Cesena in direzione Roma ed uscire al bivio con indicazione monte Verna. Si dovranno risalire tornanti fino ad un altitudine di 1000mt.; è bene assicurarsi per il soggiorno la disponibilità di camere libere.

Altro luogo molto suggestivo è certamente la cittadina di Assisi. Qui il Santo ha trascorso la giovinezza, ha vissuto la conversione ed ha iniziato la sua predicazione. Egli si è spostato spesso a piedi, portando la sua parola in giro per l’ Italia,addirittura partecipando ad una crociata in cui senza armi e senza scorta si è avventurato in territorio nemico facendosi ricevere dal sultano in persona, e guadagnandone stima e fiducia con l’esempio della propria santità.

eremo altaqyoga (2)

sassospicco2

 

Questa cittadina è un luogo dell’anima, e sembra attirare per una legge di affinità persone che sono ispirate dall’esempio di questo Santo, sebbene, come spesso accade, il turismo sia riuscito in parte ad inquinarne lo spirito originario. Francesco dopo tantissimi viaggi e pellegrinaggi è sempre però ritornato ad Assisi, che ne conserva le maggiori tracce; molto suggestivo è il convento santuario detto “eremo delle carceri”, costruito sul primo rifugio posto in una grotta, in cui il santo amava ritirarsi. Altre importanti vestigia di quella meravigliosa vita in comunione con Dio , sono in San Damiano , Santa Maria degli Angeli, le basiliche di Santa Chiara e San Francesco. A San Damiano un cuore puro ed immacolato, in comunione con le realtà celesti era sempre pronto ad accogliere il santo, un cuore che palpitava di amore e venerazione per lui e che da lui aveva tratto ispirazione spirituale: il sacro cuore di Chiara, mirabile ancella di Dio che ha continuato nel silenzio, preghiera e digiuno, l’ opera di francesco per ventisette anni dopo la sua morte. Assisi benedetta da questi esempi encomiabili di amore trascendentale, ha richiamato a sè altri gradi spiritualisti che con grande dedizione e fervore hanno cercato la via del cielo, come Padre Anthony, che consideriamo filosofo, scrittore e saggio maestro di vita, che attraverso il proprio percorso individuale scandito da una ferrea disciplina di autocontrollo, ha raggiunto elevate conquiste nel mondo interiore dello Spirito. Attualmente l’amato Maestro non è più tra noi ; il 5 ottobre 2011 è ritornato a far parte delle regioni celesti dalle quali non è mai stato separato nel corso della sua esistenza terrena. In passato non abbiamo mai perso occasione,

averna altaquotayoga

una volta in visita a questi luoghi, di concordare con lui un appuntamento per ascoltare le sue parole, che continuamente esortano gli interlocutori a mettere in pratica gli insegnamenti dei grandi Maestri e Santi.

Sempre nei dintorni di Assisi, sulle colline verso GualdoTadino, ha sede il Centro Ananda, che è praticamente un ashram formato da una comunità di devoti del grande Maestro Paramhansa Yogananda, il cui diretto discepolo Swami Kriananda ne è il punto di riferimento principale. La domenica, presso il meraviglioso tempio di recente costruzione (ad opera degli stessi abitanti della comunità e degli aiuti di tanti volontari), viene celebrata la “Cerimonia della Luce” a cui sono ammessi tutti coloro che desiderano condividere questa coinvolgente esperienza. Troviamo questa cerimonia molto intensa e dai contenuti elevati, per cui, quando ci rechiamo in zona, cerchiamo di conciliare le esigenze di viaggio e spostamenti con il giorno in cui si svolge, per potere partecipare.

 

lourdes altaqyoga

 

LOURDES

Questa cittadina ai piedi dei Pirenei nella parte meridionale della Francia è stata teatro delle Apparizioni della Madre Divina nel

lourdes basil

periodo del 1870; da quel momento è scaturita dalla terra vicino alla grotta in cui si è avuta la Divina Manifestazione, una sorgente,considerata miracolosa dai poteri taumaturgici e purificatori, che richiama da tutto il mondo milioni di persone in un incessante pellegrinaggio. Il tutto è cominciato tramite una bambina di nome Bernadette Soubirous, la cui storia è ormai molto conosciuta e narrata anche in diversi films. Ritengo questo luogo carico di energia positiva, rivitalizzante sia a livello fisico che interiore, e per questo motivo nel corso degli anni abbiamo organizzato parecchi soggiorni nella cittadina francese. Le acque mariane come la fonte che scaturisce da questo luogo, hanno dei poteri taumaturgici sopranaturali,  dovuti probabilmente ad un’ alta concentrazione di fotoni o atomi luce di cui sono costituite a livello strutturale, per cui queste acqueluce possono trovare impiego in molte situazioni, sia nell’ assunzione quotidiana mescolata all’ acqua comune per purificare tutti i nostri apparati interni, sia  per uso curativo, ponendola per qualche tempo, nei punti doloranti o dove si ritiene possa risiedere un malessere. 

pellegrin altaquotayoga

LORETO

La casa di Maria e della Sacra Famiglia, trasportata dalla sua originale fondazione a Nazareth,  dopo  numerosi posizionamenti in vari territori italiani e slavi, trova la sua collocazione definitiva sul colle di Loreto, protetta da una portentosa cupola magistralmente decorata da affreschi , sculture e bassorilievi di eccelsa qualità.

La leggenda narra il trasporto della costruzione da Nazarth a Loreto, ad opera di Angeli, mentre la storia attribuisce il lavoro di smontaggio e ricostruzione pietra per pietra dalla terra santa in Italia , ai soldati crociati.