E-Mail: info@altaquotayoga.it

Swami binodananda nasce  a Varanasi in India.

Incontra all’ età di 16 anni il maestro Swami Vijasananda guru e consigliere del premier Indira Ghandi, grande yogi e saggio, guida spirituale nel mantrayoga, backti yoga, astrologia karmica, ayurveda ecc. Dopo aver terminato gli studi e girovagato in vari ashram e centri di meditazione yoga, ne diviene discepolo dieci anni più tardi, condividendo lo stesso tetto , modalità e disciplina di vita, presso l’ ashram in cui il Maestro vive ed insegna. Da lui riceve il mandato di divulgare lo yoga fuori dai confini dello stato indiano e comincia quindi, un incessante attività di viaggi in tutto il mondo, che si concentrano particolarmente in alcuni stati europei ed americani. In italia nella città di Bologna , promuove e da supporto all’ opera di un altro grande maestro spirituale Sri Swami Maheshanandaji, che nei suoi oltre trentanni di insegnamento, riceve la visita del maestro indiano a cadenze annuali secondo determinate ricorrenze .

Swami Binodananda, oltre avere sviluppato attraverso le tecniche yoga la chiaroveggenza e le facoltà di sondare attraverso la vista interiore i livelli spirituali, si è dedicato allo studio dell’ astrologia karmica, dell’ ayurveda e della gemmologia. Infatti le gemme ed i cristalli hanno la caratteristica di essere energeticamente sensibili e conduttori delle sottili correnti propagate nello spazio dagli influssi planetari, e sfruttando le loro sottili emanazioni energetiche correlate, è possibile riequilibrare le disarmonie che sviluppano gli individui attraverso atteggiamenti e attività esistenziali, spesso nocive al proprio equilibrio e salute psicofisica. Oltre a questo, la sua vita è scandita da una continua pratica di meditazione, introspezione e disciplina comportamentale, legata all’ ordine di appartenenza che lo colloca come maestro spirituale o swami. La sua conoscenza dei veda, i famosi e antichi testi sacri indiani, lo porta alla pratica costante della ripetizione dei mantra , le formule sonore pronunciate in sanscrito, di cui è profondamente conoscitore, interprete e guida.

Swami Binodananda non è più tra noi, il suo Spirito ha abbandonato il corpo nel febbraio del 2017. Possano accoglierlo nella dimensione spirituale il suo Maestro Swami Vijasananda e tutte le gerarchie di luce preposte.

Porgo i miei omaggi a quest anima che mi è stata vicino e mi ha amato..OM SHANTI SHANTI SHANTI

Ti porto con me

 

Inesorabilmente sei volato via.

A nulla sono valse le cure, i medici, l’ assistenza.

Non è servita la nostra assurda speranza

Inesorabilmente era il momento

Era il momento dell’ abbandono del distacco e del cambiamento..

Chissà ora dove sei. Il mistero affascinante che la vita nasconde a sé stessa

Qualcosa di te rimane anche qui, nei ricordi o racchiuso in un sogno o in un pensiero.

Ti porto con me quando sono nei cieli blu delle montagne quando la fatica fa soffrire ma mi rende intensa la vita

Ti porto con me nei silenzi della mia ricerca interiore, quando cerco Dio ma vengo continuamente sconfitto dal mio egoismo

Ti porto con me sulle note e melodie dei divini canti trascendentali, dove il cuore per un attimo sembra più puro.

Ti porto con me racchiuso nell’ amore delle persone che mi sono vicine quelle che sono capaci di crescere e migliorarsi giorno per giorno.

È con loro che sono felice ti porto con me nella luce della mia gioia